Per quali motivi Theresa May è così poco popolare tra i politici dell’UE?

Theresa May non è solo impopolare con l’UE; è il movimento Brexit nel suo insieme. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che hanno costruito il loro patrimonio politico sulla base di bugie e inganni sull’UE. Ora che è stato invocato l’articolo 50, i Brexiteers, e Theresa May in particolare, continuano a giocare con il loro pubblico domestico piuttosto che intraprendere l’attività più importante di negoziare pacificamente con i nostri amici e vicini. In questo sono completamente aiutati e incoraggiati dalla pressa tossica dell’ala destra.

Nel frattempo, nel Regno Unito, il patriottismo viene ridefinito come il supporto della causa Brexit ad ogni costo e ogni dissenso viene trattato come un tradimento. I recenti commenti di Michael Portillo sull’editoriale di FT sono a dir poco vergognosi; che uno statista di alto livello, presumibilmente un sostenitore della democrazia, dovrebbe rendere tali dichiarazioni pubblicamente, mostra le profondità a cui il nostro sistema politico è affondato. Tali cose non passano inosservate alle nostre controparti europee.

Abbastanza semplice, questo. Al fine di basarsi sul sostegno a una cosiddetta Brexit dura, lei e il suo governo stanno usando una retorica che fa sembrare l’UE come bulli aggressivi, quando in realtà è esattamente quello che è. Fondamentalmente, l’UE è stata istituita (di nuovo) come il fallito del fallimento britannico post Brexit.

Al fine di galvanizzare il sostegno alla rotta che il governo sta cercando di prendere, ha promesso al popolo britannico che possono avere la loro torta Brexit e mangiarla, cosa che chiunque abbia un’oncia di buon senso e conoscenza politica sa che non accadrà. Mai.

Personalmente, posso solo supporre che la retorica proveniente da Downing Street e che si riverbera attorno alla stampa della grondaia sia progettata per rilegare. Ecco cosa accadrà, supponendo che May e il partito conservatore vincano definitivamente le prossime elezioni generali:

(1) Il governo britannico va a Bruxelles con un elenco di cose che richiede e cose che non accetta assolutamente; la cui combinazione è inaccettabile per gli altri 27 paesi dell’UE.

(2) L’Europa, il più educatamente possibile, dice: “È molto divertente! Ora passiamo ai negoziati seri … ”

(3) Il Regno Unito afferma che “abbiamo appena avuto una grande frana, l’intero paese è al 100% indietro su questo.”

(4) “Bontà, davvero”, ribatte l’UE, “che ricordi brevi hai! È esattamente quello che hanno detto i Greci, e tu eri proprio lì con il resto di noi a dire loro dove attaccarlo! ”

(5) “Non siamo la Grecia”, afferma il Regno Unito, “Abbiamo salvato l’Europa in due guerre, siamo i buoi del cane assoluto e sai che non puoi vivere senza di noi!”

(6) “Guarda”, dice l’UE, “Siamo impegnati, abbiamo un lavoro adeguato da fare, parleremo seriamente o no?”

(7) “No, sembri, o ci dai un affare migliore di quello che dai a te stesso o lanceremo un’enorme collera infantile e ci precipiteremo fuori!”

(8) “Addio, amici, sarete i benvenuti quando tornerete ai vostri sensi”, dice l’UE, dopo di che i delegati del Regno Unito lanciano un’enorme collera infantile e si precipitano fuori.

(9) La Gran Bretagna si schianta fuori dall’UE senza accordo, il dribbling dei lavori bancari che già lasciano la City di Londra diventa un torrente, la BMW perde vendite a causa delle tariffe e chiude lo stabilimento di Cowley, trasferendo la produzione Mini nel continente e devastando l’Occidente Midlands, gli ultimi due modelli GM assemblati nel Regno Unito anche Vauxhall / Opel / Holden Astra e Vauxhall / Opel Vivaro si spostano nel continente, e Honda e Nissan iniziano a ridimensionare le operazioni nel Regno Unito, devastando ciò che resta dell’intera industria automobilistica britannica .

Andando avanti, più aziende lasciano il Regno Unito perché la loro produttività crolla quando sono costretti a impiegare gli unici candidati rimasti, enormi bande di skinhead semi-letterati dai bassifondi di luoghi come Liverpool, Manchester e Gateshead, con il occasionale millimetro di pelle nuda visibile tra i loro tatuaggi, che non hanno fatto un giorno di lavoro retribuito da quando hanno lanciato pietre contro le persone di colore effettivamente hanno portato uno stipendio.

Non preoccuparti, con la massiccia deregolamentazione intrapresa in quanto la transizione del Regno Unito allo status di paradiso fiscale consente agli ultimi pochi lavoratori di ottenere contratti a zero ore e di pagare meno dei loro bisnonni, pagati in termini reali, quindi i gatti grassi sono più grassi che mai, e in un trionfale ritorno ai giorni dell’altra Liz, la regina Elisabetta I, i poveri che si ammalano muoiono e smettono di ingombrare gli ospedali, il che significa che le mogli dei calciatori possono trasformare i loro 32A in 36D senza fare la fila .

E mentre tutto ciò accade, l’UE guarda in silenzio sbalordito, scuotendo i suoi capi collettivi, mentre il governo del Regno Unito convince la popolazione che le loro difficoltà sono tutta colpa dell’UE per non aver giocato in modo equo.

Fine. Letteralmente.

Theresa May è quella che porta il Regno Unito fuori dall’UE e lascia l’Unione europea con un problema finanziario. Il Regno Unito ha fornito un contributo netto per molto tempo e ora le restanti contee dell’UE devono aumentare i propri contributi per colmare il divario.

Il contributo del Regno Unito all’UE nel 2016 è stato di £ 17 miliardi lordi

Sconto / sconto = £ 3,9 miliardi

Contributo netto = £ 13,1 miliardi

Spesa dell’UE nel Regno Unito = 4,5 miliardi di sterline

Contributo netto del Regno Unito = £ 8,6 miliardi

Questi 8,6 miliardi di sterline per spese UE non britanniche devono ora essere forniti dai restanti paesi dell’UE al di sopra del loro bilancio attuale.

Il Regno Unito è sempre stato un collaboratore netto e quei fondi ci mancheranno, e ovviamente i leader dei paesi dell’UE non ne sono contenti. Avevano bisogno dei soldi del Regno Unito.

Perché ha indicato un alto livello di inflessibilità e sta trattando il resto dell’Europa come cittadini di seconda classe, credendo che abbiano davvero bisogno dell’ego gonfiato del Regno Unito. Non succederà proprio.

È perché vuole portare la Gran Bretagna fuori dall’UE come risultato del voto sulla Brexit. Poiché la Gran Bretagna contribuisce in maniera significativa alle finanze dell’UE, i restanti paesi dovranno colmare il deficit del bilancio dell’UE. L’uscita di un importante collaboratore potrebbe anche essere vista come un grave rischio per il futuro dell’UE. Questo è probabilmente il motivo per cui l’UE sta cercando di insistere sul fatto che ci sarà una “proposta di divorzio” di miliardi di euro per sostenere la loro economia.

Come sottolinea Steve Cookson, Theresa May gioca a politica interna invece di andare avanti con l’importante e urgente attività di negoziazione con il resto dell’UE. Viene fuori con insensati morsi di suono come “Brexit significa Brexit” e dà l’impressione di non essere in contatto con la realtà. Ha nominato un buffone premio come Segretario agli Esteri … È difficile vederla negoziare sul serio.