Quali sono state le influenze degli spagnoli nelle Filippine?

  1. L’influenza maggiore è la religione cattolica . Con i suoi effetti positivi e negativi, questo è profondamente radicato nella psiche tipica di un filippino. Che l’aborto e il divorzio non siano ancora legali qui è principalmente dovuto all’influenza della Chiesa cattolica.
  2. El Pueblo. Vai in ogni città delle Filippine e osserverai queste strutture adiacenti l’una all’altra: il municipio, la chiesa cattolica e la piazza.
  3. Manana Manana e tempo filippino . Manana (domani) sta ritardando l’azione o la procastinazione. Il tempo filippino non è essere professionale con impegni puntuali.
  4. Corruzione Questa è solo la mia convinzione. Un comune denominatore delle ex colonie spagnole come Messico, El Salvador, Porto Rico, El Salvador, Filippine e altri, è la corruzione endemica. Questi paesi del terzo mondo non hanno registrato progressi tanto a causa delle azioni avide ed egoiste dei funzionari del governo. L’intero concetto dell’impero spagnolo era estrattivo. Hanno ottenuto la ricchezza della loro colonia e l’hanno riportata in Spagna. La colonia è rimasta povera di terra. Il Gobernador Heneral, il sindaco di Alcalde, il Gobernadorcillo, fino alla Cabeza de Barangay, furono influenzati da così tante cose tranne la corretta governance. Anche il Padre ha avuto una grande influenza sulla decisione dei funzionari del governo.

Lingua – Chavacano è la lingua creola con base in spagnolo parlata da alcune persone in alcune parti di Cavite, Zamboanga e Manila. Puoi scambiarli con lo spagnolo ma puoi sentire chiaramente i dialetti locali tra i loro discorsi.
Molte parole spagnole sono anche intrecciate ad altri dialetti regionali, specialmente Tagalog ( banko, silya, banyo, lababo, tuwalya, casa fuego, plaza ecc.). Immagino sia molto più facile pronunciare silya (sedia) rispetto a salumpuwit .

Nomi e cognomi cristiani – nomi precoloniali che conosco sono i nomi di famosi datu, lakani e raja come Sumakwel, Matanda, Soliman, Kulambo, Lapu-Lapu, Humabon e così via. Quando arrivarono gli spagnoli, introdussero il cattolicesimo e battezzarono gli indigeni dando loro nomi cristiani come Don Carlos per Rajah Humabon e Juana per il suo consorte. Inoltre non hanno cognomi, quindi gli spagnoli hanno decretato che tutti i filippini acquisissero i cognomi. Naturalmente lo spagnolo ha fornito un elenco di cognomi comuni spagnoli e nomi di santi.

Mentalità coloniale – Ogni volta che vedo cartelloni pubblicitari e annunci di glutatione e altri prodotti sbiancanti, urla di mentalità coloniale. Sebbene la carnagione chiara anche in epoca precoloniale fosse vista come uno standard di bellezza per le donne ai fini della dote, peggiorò quando gli scarti e gli imbroglioni spagnoli furono esiliati nelle Filippine. Per non parlare dell’opportunista che è venuto nel paese a causa della ricchezza portata dal commercio delle imprese. Gli spagnoli hanno anche introdotto una tassazione sleale basata sull’etnia. I meticci sono esentati, ma i locali o gli indios (per lo più un termine dispregiativo) e altri mezzi filippini sono gravati da tasse. Gli indios hanno trattato come cittadini di seconda classe nella propria terra. Un’altra parte peggiore è che altri filippini che stavano assecondando i meticci hanno anche reso molto difficile la vita dei nostri antenati. 3 secoli di quel sistema marcio e puoi aspettarti che quasi tutti siano abituati al sistema; le pelli scure sono di classe bassa, le pelli chiare sono di classe superiore.

Tempo filippino – c’è una contesa tra gli storici sull’abitudine del ritardo dei filippini. Alcuni lo attribuiscono al clima tropicale mentre, siamo diventati letargici a causa del caldo. Un’altra spiegazione è l’abitudine di alti funzionari spagnoli di arrivare “alla moda in ritardo” per convalidare il loro “status sociale”. Si dice che un evento non inizierà fino a quando non sarà arrivato l’ospite “importante”.