Quali sono le tue opinioni politiche?

(Dichiarazione di non responsabilità: sto rispondendo da una prospettiva americana.)

Sull’economia:

  • Credo che attualmente il capitalismo non esista attualmente e che gli anti-libertari che danno la colpa al capitalismo del nostro paese sul capitalismo abbiano un malinteso fondamentale su cosa sia realmente il capitalismo. Il welfare aziendale (tramite salvataggi e sussidi), pressioni eccessive e politiche che consentono l’evasione fiscale NON costituiscono capitalismo. Ciò di cui probabilmente sei arrabbiato è il capitalismo clientelare : vedi Capitalismo clientelare – Wikipedia. (E volevi dare al governo ancora più potere per distorcere l’economia ??)

  • Penso che coloro che sostengono i salari minimi spesso discutono terribilmente mentre lo fanno. Se la tua tesi è che le aziende possono sfruttare gli schiavi salariali stranieri e quindi sopprimere i salari locali fino a somme invivibili attraverso la pressione, allora potrei simpatizzare con la tua argomentazione. Tuttavia, sono certo che molti di questi sostenitori del salario minimo continuerebbero a sostenere salari minimi anche se il governo dovesse imporre in qualche modo una politica di “solo assunzione locale”. Pertanto, questi stessi sostenitori del salario minimo sostengono essenzialmente che si dovrebbe essere permanentemente disoccupati se il loro lavoro non soddisfa il “test di tornasole del salario minimo” (cioè il valore economico del proprio lavoro non è superiore al salario minimo). Sai l’unica cosa peggiore dei bassi salari? Più disoccupazione e prezzi elevati! Analisi | Un nuovo studio “molto credibile” sul salario minimo di Seattle di $ 15 ha cattive notizie per i liberali
  • Alcune delle riforme economiche che fanno progressivamente pressioni sui negozi Mom e Pop feriti in modo sproporzionato, e l’argomentazione sul salario minimo evidenziata sopra ne è un ottimo esempio. Questi proprietari di piccole imprese non sono supercriminali miliardari mascherati; sono americani che lavorano duramente e che stanno cercando di mettersi in gioco e restituire la comunità mentre lo fanno (assumendo lavoratori locali). Cerca di non punirli nel processo.

Su questioni sociali:

  • Non me ne frega un cazzo, e neanche il governo dovrebbe. Puoi fare qualsiasi cosa diavolo vuoi, purché non faccia del male agli altri. In quanto tale, sono a favore della deregolamentazione della marijuana e sostengo la clemenza per i prigionieri che sono in prigione esclusivamente per abuso di droghe (tuttavia, il governo dovrebbe rendere illegali droghe e droghe con effetti collaterali violenti, ma punire solo i fornitori e non i consumatori) .

Sull’istruzione:

  • Ha bisogno di una riparazione seria, seria . Questa potrebbe essere la SINGOLA questione più importante per rendere prospera l’America. Abbiamo tassi di delinquenza terribilmente elevati e tassi di laurea inaccettabilmente bassi in molte scuole superiori pubbliche negli Stati Uniti, specialmente nelle città interne. Ora, immagina se tutti questi bambini hanno improvvisamente il potere di leggere ovunque vicino al livello elementare, sono in grado di fare algebra / statistiche di base e possedere una maggiore conoscenza del governo americano! Il nostro Paese vedrebbe un aumento senza precedenti, con molto meno crimine, una maggiore partecipazione civica e una forza lavoro sempre più potente in grado di competere con i migliori in tutto il mondo. Semplicemente non capisco come Democratici e Repubblicani siano riusciti a ignorare questa questione chiave per così tanto tempo (buttare più soldi non aiuterà, ma nemmeno adottare un approccio “a mani libere”).

Sulla sanità:

  • Non abbastanza informato per avere un’opinione preziosa, ma penso che tutti i residenti negli Stati Uniti dovrebbero avere accesso a un’assicurazione medica a prezzi accessibili (fornita dal governo se necessario) e che gli assicuratori privati ​​non dovrebbero essere costretti a coprire quelli con condizioni preesistenti (se il governo è così generoso, dovrebbe farlo volentieri da solo). Inoltre, credo che dovremmo avere più cliniche governative esclusivamente per coloro che hanno un’assicurazione governativa invece di costringere gli ospedali privati ​​a vedere ogni altro americano obeso impoverito che ha bisogno di una seconda procedura di bypass a causa del mangiare troppi Big Mac ma ha un’assicurazione di merda.
  • Dovremmo concentrarci sul miglioramento degli stili di vita degli americani (MODO troppi individui fatalmente malsani per scelta) prima ancora di provare a introdurre un’assistenza sanitaria universale esorbitante. Questo grafico qui sotto non verrà risolto introducendo altri fottuti dottori:

(Dovrebbero rinominare la Cintura della Bibbia come “Cintura obesa”. Cue battute grasse in 3, 2, 1 …)

Questa era una domanda per la quale non avevo una risposta definitiva da molto tempo. Sono un forte sostenitore dei mercati liberi, della globalizzazione e credo nella proprietà privata ed ero convinto che le disuguaglianze fossero inevitabili; lo stato avrebbe semplicemente dovuto offrire pari opportunità. Quindi, per cominciare, mi sono considerato l’ ala destra .

Tuttavia, l’ala destra è anche normalmente associata a nativismo, ultra-nazionalismo, collegamento tra stato e religione, discriminazione basata sull’orientamento, negazione dei cambiamenti climatici, ecc. (Non sto includendo il controllo delle armi, che forse è in discussione solo negli Stati Uniti) a cui mi sarei fortemente opposto e, quindi, ho iniziato a dissociarmi da quel tag.

Credo nella responsabilità dello stato di fornire istruzione, assistenza sanitaria al fine di fornire le pari opportunità che si oppongono alla maggior parte delle fazioni giuste.

Non potrei mai essere di estrema sinistra o di estrema sinistra, ma sono un centristo che si sporge verso le idee della sinistra per quanto riguarda la società e i diritti delle persone e mi sposto a destra per quanto riguarda l’economia. Immagino che l’attuale leader più vicino con cui posso confrontare queste opinioni sia l’attuale presidente della Francia, Emmanuel Macron.

Questa è la mia bussola politica:

Immagino di poter fare l’affermazione di Macron, che non sono né a destra né a sinistra.

Sei sicuro di voler sapere? È probabile che io possa arruffare delle piume. Ecco la mia bussola politica:

Visto che i miei punti di vista sono l’opposto polare della nostra attuale società politica, puoi immaginare di sentirmi come se vivessi in un inferno. Sono persino qualcuno che ha beneficiato del capitalismo. Non enormemente, ma sono in una situazione stabile. Mi rendo conto che non è così per tutti, e non è sempre stato per me.

Credo che l’assistenza sanitaria sia un diritto umano. Odio il fatto che il nostro sistema attuale sia un prelievo di denaro eccessivamente costoso. Ho sentito molte discussioni sui costi, ma il fatto è che altri paesi hanno già implementato Universal Health Care e sono anche in grado di ridurre i costi. L’unica cosa che si frappone è un gruppo di lobbisti che sono in grado di corrompere legalmente i politici per impedirlo. Se colpisce drasticamente le compagnie assicurative, va bene per me. Non metterò mai profitti davanti alle vite umane.

Sostengo gruppi come Black Lives Matters. Quando le persone dicono “All Lives Matter”, ignorano il fatto che i neri sono sistematicamente discriminati. Il messaggio di Black Lives Matter non è che significano più di chiunque altro, quello che stanno dicendo è: “Perché gli sbirri continuano a ucciderci per strada?” Si sta verificando la profilazione e, se non ci credi, guarda solo alcuni dei i recenti video della fotocamera del corpo. Anche con il video, i poliziotti se ne vanno. Una volta ero un poliziotto e sono completamente disgustato dai dipartimenti di polizia, dai pubblici ministeri e dalla polizia stessa che permettono che ciò accada. Non ho mai commesso niente di simile come un poliziotto e sono arrabbiato di aver fatto parte di quel sistema. Inoltre, il sistema penitenziario americano è incredibilmente offensivo per me. Ti rendi conto che oggi abbiamo più persone in prigione rispetto al sistema Gulag dell’Unione Sovietica, AT THE HEIGHT OF WORLD WAR 2? Le carceri private aggravano ulteriormente il problema, quando i giudici ottengono tangenti per l’invio di più persone in prigione, non accetto questa soluzione.

Adoro la democrazia, probabilmente più della maggior parte delle persone. L’americano tipico crede di vivere in una società democratica, e mentre ci sono alcune funzioni democratiche (sebbene l’integrità del nostro sistema di voto sia più che un po ‘discutibile), i nostri luoghi di lavoro sono dittature. So che il team è ciò che fa il lavoro, non un CEO seduto in cima a incanalare i soldi. Voglio un ritorno ai sindacati che costituivano la forza lavoro americana. La classe media si sta restringendo e la ragione per cui può restringersi è perché era forte. Ho sentito degli argomenti davvero pessimi contro i sindacati, ad esempio esempi specifici di corruzione. Che ne dici della massiccia corruzione a Wall Street? Il 2008 ha rovinato l’economia e, invece di punire i responsabili, abbiamo dato loro gli strumenti per farlo di nuovo. I sindacati hanno avuto alcuni problemi e vuoi sbarazzartene? Vediamo, i sindacati avvantaggiano il lavoratore, i banchieri di Wall Street avvantaggiano i ricchi. Ancora una volta, sostengo il lavoratore, quelli che hanno effettivamente costruito questo paese.

Sostengo il diritto delle persone all’autodifesa. Sono per il secondo emendamento. Forse lo trovi strano, ma non vedo nulla di male nel proteggere te stesso e la tua famiglia. Credo che un popolo disarmato sia schiavo o soggetto alla schiavitù in un dato momento. So che ci sono problemi con i tiratori di massa, ma in questo paese la scatola di Pandora è già aperta. Sono aperto a discutere la legislazione sulle armi solo se la smilitarizzazione della polizia fa parte di ciò. Altrimenti, lo vedo come un altro modo per indebolire i lavoratori di questo paese.

Nel complesso, ritengo che la nostra società nel suo insieme abbia accettato alcune cose terribili come normali e soddisfacenti. Non posso accettare quelle cose come OK. Cambiare queste cose da solo non è una possibilità realistica, ma cerco di lavorare per un futuro migliore, il che significa aiutare gli altri e impegnarsi in un dibattito per cambiare le idee degli altri.

Sono un anarco-sindacalista. Ciò significa che sostengo una strategia per raggiungere il socialismo basata su metodi non riformisti. Allora perché? “Riformismo” non significa solo che sei alla ricerca di riforme. Esistono diversi modi in cui puoi combattere per cambiamenti a breve termine nella società.

Storicamente alcune sezioni della sinistra si sono concentrate sulla costruzione di partiti politici socialisti o del lavoro, per “vincere la battaglia della democrazia” (nelle parole di Marx) e usare il governo per apportare modifiche a beneficio delle masse della popolazione. Ma una volta entrati nel governo, i vari partiti socialisti erano in una posizione di “gestione” del capitalismo e hanno iniziato ad assumere l’atteggiamento che si tratta di un sistema permanente e stanno solo cercando di modificarlo. Per prima cosa, se fossero troppo radicali nelle loro proposte, perderebbero i voti delle classi medie professionali e delle piccole imprese. Quindi, ciò che accade è che i politici e gli agenti del partito diventano una barriera alla costruzione verso i livelli di distruzione di massa necessari per aumentare la solidarietà sociale complessiva e la fiducia della classe lavoratrice necessaria per una sfida rivoluzionaria al sistema. I partiti socialdemocratici divennero “prigionieri” del capitalismo. Ecco perché un orientamento verso la politica elettorale tende ad essere “riformista”

In secondo luogo, c’è un altro modo in cui i movimenti basati sulla classe operaia possono diventare “prigionieri” del regime capitalista. I sindacati – specialmente dalla Seconda Guerra Mondiale – tendevano spesso a sviluppare strati di funzionari e personale a tempo pieno, e hanno cementato il loro controllo dall’alto verso il basso attraverso processi di “contrattazione collettiva” controllati da funzionari, hanno introdotto sistemi di reclamo che eliminano i combattimenti dall’officina e consegnarli agli avvocati. Quindi i sindacati diventano un guscio burocratico, non basato sulla partecipazione diretta, la lotta e la solidarietà dei lavoratori. Questo strato burocratico, come i partiti socialdemocratici, tende a scoraggiare maggiori livelli di perturbazione perché rappresenta un rischio per l’organizzazione che è alla base del prestigio e della retribuzione. Quindi, i sindacati burocratici mantengono i lavoratori “prigionieri” del sistema. Vorrei sollevare argomentazioni simili in merito alle organizzazioni non profit burocratiche controllate in modo discendente e dipendenti dal finanziamento della fondazione.

L’anarco-sindacalismo pone l’alternativa di forme non riformiste di organizzazione e lotta. Ciò significa fare affidamento su una lotta collettiva dirompente come scioperi, rallentamenti e occupazioni, costruendo una solidarietà diretta tra lavoratori, tra sindacati, tra sindacati e movimenti sociali.

Ciò significa basare il movimento operaio – e altri movimenti sociali – sul controllo diretto dell’organizzazione secondo il rango e il fascicolo – l’autogestione diretta dei sindacati da parte dei membri. Quindi la vita del sindacato è più radicata nella vitalità della partecipazione diretta.

L’anarco-sindacalismo si radica nella lotta di classe, nella lotta della classe operaia contro i datori di lavoro e lo stato – le istituzioni che sono la base dell’oppressione e dello sfruttamento della classe lavoratrice.

Al giorno d’oggi alcune persone parlano del cosiddetto “precariato”. Solo che non esiste una classe così separata dalla classe lavoratrice. La classe lavoratrice ha sempre avuto circostanze più o meno precarie, anche se questo è cresciuto e calato storicamente a seconda dei guadagni che la classe lavoratrice è stata in grado di fare. Il concetto di “precariato” dovrebbe riferirsi a persone che lavorano come interinali o contratti a breve termine. Solo negli Stati Uniti questa categoria non è aumentata in modo significativo negli ultimi anni. Ciò che è aumentato è il lavoro a tempo parziale, in particolare nei settori dell’ospitalità e della sanità a basso salario. Ma le persone in questi lavori tendono a rimanere abbastanza a lungo con il datore di lavoro, praticamente come negli anni passati. Ma la distruzione dei programmi previdenziali e assistenziali e la scomparsa dei sindacati negli Stati Uniti ha portato a una classe lavoratrice più precaria e impoverita.

D’altra parte, ci sono molte aree in cui i lavoratori hanno una leva economica. Le ragioni di base per concentrarsi sulla lotta dei lavoratori sono:

  1. È un modo in cui coloro che non sono coinvolti in attività di opposizione possono essere attratti attraverso il processo di costruzione del sindacato e della solidarietà dei lavoratori sul posto di lavoro.
  2. Lo sviluppo di un senso di possibilità di apportare cambiamenti dipende dall’aumento del livello di fiducia e dalla sensazione di avere un certo potere tra le persone della classe operaia. Chiudere i posti di lavoro come in uno sciopero è davvero una forma di potere e chiarisce come i lavoratori hanno questo potere.
  3. Per liberare la classe operaia il socialismo deve essere basato sul fatto che i lavoratori diventino padroni della produzione, gestendo le varie industrie ed eliminando il potere delle classi dominanti. È probabile che un movimento sul posto di lavoro sia in grado di farlo.
  4. Allo stesso tempo, i sindacati dei lavoratori dovrebbero anche sviluppare legami di solidarietà tra loro e con altri movimenti sociali, in modo che alla fine si possa costruire un blocco o un’alleanza di classe per sviluppare un programma per cambiare la società e sviluppare i legami di solidarietà doveva rappresentare una sfida fondamentale per il regime capitalista.

Quindi l’obiettivo dell’anarco-sindacalismo è una forma libertaria di socialismo, radicata nell’autogestione in tutte le istituzioni della società, dalla gestione delle industrie all’autogestione popolare degli affari pubblici da parte delle masse. L’idea è che ciò significherebbe che il governo della società sarebbe radicato nella democrazia diretta delle assemblee nei luoghi di lavoro e nei quartieri, per poi filtrare verso l’esterno tramite congressi o consigli delegati. Una rivoluzione deve essere consolidata in una società coordinata ampia forma di potere popolare attraverso la quale le masse possono gestire direttamente le cose.

Ogni quiz politico dice che sono estremamente conservatore. Ma mi considero un moderato che ha la giusta inclinazione … bene qui andiamo con le mie opinioni politiche.

Aborto: ogni essere, compresi i bambini non ancora nati, ha il diritto alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità. Un feto è ancora considerato un essere umano. L’aborto lo sta uccidendo. Assassinio di un essere umano. Non ti ha fatto nulla, quindi perché ucciderlo?

Pena di morte: sì. Credo fermamente nella pena di morte. Occhio per occhio. Dal momento che quasi tutti gli immigrati nel braccio della morte sono assassini o serial killer, le famiglie delle loro vittime si sentirebbero meglio sapendo che l’assassino della persona amata è stato ucciso. La giustizia è stata servita.

Tasse: non troppo grandi. Se tassassimo tutti i cittadini, quelli a basso reddito rinuncerebbero a una grossa fetta dei soldi guadagnati. Inoltre, non tutti sostengono i programmi di assistenza sociale e le cose a cui vanno le tasse.

Diritti LGBT: le persone hanno il diritto di identificare come qualunque genere identifichino. È sempre più comune, quindi dobbiamo solo accettare queste persone. Sebbene la mia chiesa mi abbia insegnato che il matrimonio è solo tra un uomo e una donna, non ho davvero alcuna opinione sul matrimonio gay.

Immigrazione: l’immigrazione clandestina è male perché le persone infrangono le leggi per entrare negli Stati Uniti. Tuttavia, l’unica cosa positiva è che sono disposti ad accettare lavori che nessun altro desidera e contribuire alla forza lavoro. Tuttavia, devono almeno ottenere un visto prima di arrivare.

Femminismo: al giorno d’oggi si limita a colpire gli uomini che è sessista. Ora va bene nel mio libro.

Bene, ora ho appena sbagliato quei quiz politici. Non sono conservatore al 100%; Sono solo un moderato che si appoggia al conservatore.

Quali sono le tue opinioni politiche?


Mi considero un neoliberista, quindi i risultati di questo test mi hanno sorpreso.

ECONOMIA:

Sono fermamente convinto del capitalismo. Può essere sfruttatore, ma ciò dipende più da come viene utilizzato il sistema rispetto al sistema stesso. Il capitalismo funziona, le persone. Il comunismo e il socialismo falliscono quasi ogni volta che vengono attuati su larga scala. Il capitalismo no.

Tuttavia, credo che i ricchi dovrebbero essere tassati di più e i poveri dovrebbero essere tassati di meno. Prendi Gina Rinehart per esempio. Ha ereditato circa $ 75 milioni da Hancock Prospecting, la società mineraria di famiglia. Mentre chiunque può farsi strada verso la ricchezza, ci sono un sacco di persone ricche che sono ricche non a causa del duro lavoro, ma a causa dell’eredità. Se fossi al comando, non avrei problemi ad aumentare le tasse per persone come Gina Rinehart e Clive Palmer. Non comporterà un enorme onere nel modo in cui le tasse fanno combattere gli australiani.

LE QUESTIONI SOCIALI:

Le questioni sociali sono importanti per me. Credo che il razzismo sia un problema in Australia, così come il trattamento degli immigrati. Sono testimone del razzismo. Solo nella mia scuola, circa il 50% dei maschi bianchi usa apertamente la parola n quando le persone di colore non sono presenti. Usano apertamente insulti razziali quando discutono di studenti di diverse etnie. Non sono sicuro se questo sia un problema a cui altri australiani sono testimoni, ma vedo che è lì

Il matrimonio gay è stato attualmente legalizzato e dovrebbe rimanere così. Personalmente non vedo un problema di omofobia in Australia. L’altro giorno stavo parlando con un uomo. Dice che non gli importa delle persone gay, ma crede fermamente nei valori familiari (1 madre, 1 padre, ecc.). Per me personalmente, questa non è omofobia. Questo è lui che esprime un’opinione, a cui serve la libertà di parola. Dobbiamo smettere di urlare “RACISTA! HOMOPHOBE! ”Ogni volta che non siamo d’accordo

POLITICA ESTERA:

È meglio per l’Australia, secondo me, se diventiamo una repubblica. Siamo in grado di essere la nostra stessa nazione. Siamo una delle maggiori potenze economiche del mondo. Possiamo stare in piedi da soli e meritiamo un capo di stato australiano. Non è necessario che una nazione autosufficiente come l’Australia faccia parte del Commonwealth.


Quindi sì, ci sono le mie opinioni sulle mie opinioni politiche riguardo al mio paese d’origine. Se vuoi conoscere le mie convinzioni su altri argomenti, menzionalo nei commenti e risponderò. Grazie a tutti, tanto amore!

Fiscalmente (in altre parole, finanziariamente), mi appoggia repubblicano. Credo in un’economia conservatrice rispetto a un’economia liberale, perché credo che un’economia conservatrice sia più libera. Credo che oltre a tassare il rischio porti via i loro soldi ben guadagnati. Secondo me una tassa forfettaria sarebbe molto più equa.

Socialmente, sono estremamente conservatore. A causa della mia educazione cristiana, non credo nei diritti LGBT (anche se il matrimonio gay è legale, non si può davvero chiamare matrimonio, dal momento che il matrimonio è un’unione tra un uomo e una donna), né credo che ci siano più di 2 sessi. Sono contrario all’azione affermativa (al giorno d’oggi come si applica ai college), dal momento che richiede che i college abbiano una certa quantità di una determinata minoranza. Sarebbe fantastico in tutto, ma è altamente possibile che ci siano più persone di minoranza A pronte all’università, il che potrebbe portare a un deficit di minoranza B. Tale requisito priverebbe i membri della minoranza A di ottenere il diritto di accedere al college. Inoltre, le borse di studio basate sulla razza e sul genere sono razziste e / o sessiste. Infine, il femminismo nella forma moderna non combatte necessariamente per la donna nel modo che crea una società egualitaria, invece non combatte per le donne (puoi chiamarlo femminismo?) O combatte contro gli uomini (per la maggior parte, c’è qualche eccezione come il femminismo che combatte la soggiogazione musulmana delle donne)

Come la maggior parte delle persone che leggono costantemente i miei post, non do via chi ho sostenuto, invece ti dicono alcuni aspetti positivi e negativi su ciascun candidato. Alcuni di voi pensano che io sia per il Donald. Alcuni pensano che io sia per Hillary. Molti altri ritengono che io sia per Johnson, anche se voglio solo alcuni cambiamenti per rendere la politica più inclusiva e accessibile ai candidati di terze parti. Persino alcuni pensano che io sia Bernie o Bust. Uno o due potrebbero pensare che io sia per Zoltan Istvan, Vermin Supreme o Jill Stein.

Ti dirò quello che voglio in un candidato. Voglio qualcuno che aiuti gli Stati Uniti d’America. Qual è la persona migliore per farlo? Ho un’opinione L’unico motivo per cui non condivido è perché come giornalista di The Sharpe Report e di altri siti, nonché autore di un libro in uscita, social media e consulente politico (posso essere contattato qui [email protected] ) I non voglio che le mie opinioni mi alienino o screditino da una parte o dall’altra.

Un esempio sarebbe se fossi stato per Trump molte persone sarebbero uscite contro di me. La stessa cosa accadrebbe se uscissi per Clinton. Molte persone che hanno rispettato le mie risposte sarebbero uscite contro di me. Ancor di più se sostenessi una terza parte, specialmente qualcuno come Vermin Supreme, che probabilmente sarei deriso per il supporto.

Spero che questo ti dia un po ‘di incitamento e, in caso contrario, puoi sempre sentirti libero di contattarmi se vuoi condividere un’opinione, porre una domanda o semplicemente chattare. Per favore, non vomitare odio. Grazie a tutti per la lettura e grazie per la A2A.

Direi che sono un liberale vecchio stile. I miei filosofi politici preferiti sono John Stuart Mill e John Locke; Attualmente ho la mia ispirazione politica da William Ewart Gladstone ed Emmanuel Macron.

Liberale ” in America significa ” socialdemocratico ” in Sud America ed Europa. In Brasile, sarei considerato un ” Centro liberale “. I ” conservatori americani ” – e qui intendo i conservatori dal lato dell’offerta – sono ” liberali di destra ” o ” conservatori liberali “; I ” conservatori ” sono le persone che difendono le cosiddette tradizioni brasiliane: cristianesimo, patriottismo (nazionalismo) e un’economia protezionistica.

Come regola generale, preferisco la libera circolazione delle persone, dei beni, del capitale, dei servizi e del lavoro. Le guerre sono principalmente causate dalla relativa scarsità di risorse – per esempio, Francia e Germania hanno combattuto per secoli su Alsazia e Lorena a causa delle risorse naturali (carbone e ferro), e il Medio Oriente è stato in uno stato di caos per decenni data la quantità di petrolio che produce – e credo che la pace sia qualcosa che vale la lotta politica. Il commercio è l’unica cosa che può prevenire la guerra e l’Unione europea è l’esempio per eccellenza di come funziona l’idea. È nata come Comunità europea del carbone e dell’acciaio – Francia, Italia, Germania occidentale e paesi del Benelux – e oggi comprende 28 stati membri, un mercato unico e un’ampia area di frontiere aperte all’interno della comunità. L’UE è fondamentale per mantenere l’Europa in pace.

“Yikes” direbbero alcune persone. “Perché odi il povero? Il capitalismo del libero mercato fa male ai poveri “aggiungerebbero, a cui risponderei” No, non è vero “.

Il privilegio è una conseguenza dell’accumulo di potere in un particolare strato della società. Le persone privilegiate di solito vogliono mantenere i benefici per sé, quindi, come gruppo, faranno ciò che possono per proteggere ciò che credono essere i loro diritti. In Gran Bretagna, i tori applicavano le famigerate leggi sul mais che portavano la carestia in Irlanda perché volevano garantire la redditività delle loro colture; in Brasile, le tariffe sono aumentate per evitare la concorrenza internazionale che porterebbe il fallimento delle attività dei politici; negli Stati Uniti, il New Deal promuoveva la segregazione razziale (una “storia dimenticata” di come il governo degli Stati Uniti segregava l’America), e i politici di oggi si fanno sempre avanti con i loro padroni corporativi e creano posizioni di mercato privilegiate nell’interesse delle grandi corporazioni.

Il mio punto è semplice: ciò che rende una politica reazionaria o progressiva è la sua relazione con lo status quo. In linea di principio, tutti i politici affermano di fare ciò che fanno perché vogliono proteggere le persone o gli interessi del Paese. Uno è sempre molto sospettoso di questo tipo di affermazioni.

Come regola generale, se si garantiscono pari opportunità a tutti, la concorrenza farà in modo che i ricchi non rimangano ricchi attraverso le generazioni. Le pari opportunità possono verificarsi solo se tutti i cittadini di un paese possono avere un’istruzione dignitosa indipendentemente dal proprio indirizzo e se a tutti sono garantite condizioni di salute di base e infrastrutture sanitarie. Queste nozioni non escludono la possibilità di programmi di welfare. Credo nelle politiche pubbliche basate sull’evidenza – il liberalismo ha una lunga tradizione empirista a partire da John Locke – e se un programma di welfare si dimostra utile dalle prove, sono tutto per questo. Un ottimo esempio di successo del programma di welfare che difendo è la brasiliana Bolsa Família. Tutte le questioni sociali possono essere affrontate con programmi basati sull’evidenza; non è necessario giocare all’ingegneria sociale con l’intersezionalità come fanno molti progressisti americani.

Sono molto preoccupato che i militanti anti-commercio e socialisti abbiano preso l’attuale movimento progressista. Nulla di buono è mai venuto fuori dal socialismo del mondo reale e dalle restrizioni commerciali. Il socialismo ha creato un’Europa orientale povera, un regime cubano in bancarotta e corrotto e ha creato un caos sempre crescente in Venezuela. Al contrario, tutte le prove affermano che la globalizzazione e il capitalismo del libero mercato sono responsabili della massima riduzione della povertà estrema fin dai tempi preistorici. Non dovremmo combattere contro ciò che ha portato prosperità al mondo; dovremmo essere dalla sua parte. Le persone e le società che esercitano pressioni sui regolatori nazionali e internazionali e creano posizioni di mercato privilegiate a scapito dei loro concorrenti creano disuguaglianze; i monopoli producono disparità di reddito.

Spero tu capisca perché mi definisco un liberale.

Non voglio elaborare, perché non sono enormemente investito in alcun tipo di politica oltre a quelli negli Stati Uniti, quindi mi limiterò a scuotere un elenco e puoi essere d’accordo o in disaccordo con me da lì. Sembra applicabile?

  • Lamentarsi di Trump non lo renderà magicamente una persona migliore
  • Nessuno dovrebbe schiaffeggiare nessuno
  • Mandarti un bacio non significa che salirò attraverso la tua finestra nel cuore della notte
  • Dovremmo essere più preoccupati di proteggere i nostri cittadini dai danni che i sentimenti delle persone feriti
  • Essere orgogliosi della tua razza non significa che odi ogni altra razza
  • Tutti i Buzzfeed tranne Buzzfeed Blue e Yellow possono morire in un incendio
  • Gli attivisti anti-vaccino possono anche unirsi a Buzzfeed in quell’incendio
  • Il mondo sarebbe un posto migliore senza pistole, armi nucleari, carri armati o bombe
  • La libertà di parola non ti dà il diritto di essere un cazzo totale

Basta una rapida occhiata attraverso queste risposte per vedere che molti sono incompatibili tra loro. Troppo in questo modo o in quello per raggiungere il consenso e il compromesso, il processo fondamentale di ogni democrazia che avrà successo e non disfunzionale. Questa non è una lezione che tutti comprendono, e più sono lontani dal centro, più sono lontani da questa realtà.

Sono un moderato / centristo che si inclina leggermente a sinistra. Come pragmatico per tutta la vita, questo è l’unico modo per me di vedere le realtà della condivisione di una società con gli altri. Avere una società civile, pacifica e cooperativa richiede di stare nel centro-sinistra per centrare il centro-destra. Non tutti i problemi si conformano facilmente a questo, ma l’alternativa è la polarizzazione e la divisione che rendono molto più improbabile la risoluzione pratica dei problemi e impedisce una conversazione ragionevole.

Gli Stati Uniti stanno diventando ingovernabili in troppi modi e quindi non stanno facendo progressi per migliorare il bene superiore. L’eccezionalità americana è un mito … a meno che non siamo eccezionalmente incapaci di creare e mantenere una società che corrisponda alla qualità della vita in almeno una dozzina di altre democrazie capitalistiche con il socialismo attraverso la governance. Questo è il motivo per cui la disuguaglianza economica è molto più grande di quanto molti cittadini statunitensi comprendano.

Quando viviamo nel mezzo, possiamo non essere d’accordo e ancora trovare modi per affrontare i problemi e migliorare la qualità della vita di tutti. Quelli più lontani da questo centro semplicemente non realizzano nulla del genere. Molta rabbia e principi ma nessuna capacità di partecipare a una governance sostenibile.

Pragmatismo eclettico – Pragmatista eclettico

Pragmatista eclettico – Pragmatismo eclettico – Medio

La risposta di Yvette Renshy a Qual è la differenza pratica tra il marchio socialista di Victoria Weaver e il liberalismo in stile americano?

Per evitarmi di dover scrivere un altro grande saggio su questo, ti collegherò a una domanda precedente a cui ho risposto.

Fondamentalmente, sono una specie di marxista-leninista. Forse un post-marxista-leninista? Non mi dedico interamente ai più vecchi principi marxisti-leninisti e devio dalla dottrina originale. Quindi, in molti modi, sono davvero solo un moderno spigoloso.

Credo anche che la prossima rivoluzione verrebbe principalmente dal precariato rispetto al “proletariato”, che è molto obsoleto.

La risposta più semplice che posso dare, per quanto riguarda le mie convinzioni politiche, è fare ciò che apporta di più a tutti, rimanendo al contempo fiscalmente responsabile e promuovendo le libertà individuali. Naturalmente, se solo dovessi dare una risposta così vaga, potrebbe essere interpretato in modo diverso da ogni individuo. Pertanto, mi sono preso la responsabilità di scrivere una risposta dettagliata di alcune delle più importanti questioni sociali ed economiche nel mondo di oggi, e quali sono le mie opinioni su ogni singola questione e perché.

Non sarò eccessivamente dettagliato quando parliamo di ogni argomento e li limiterò a una sinossi. Questo perché probabilmente risponderò a ciascuno di questi in altre sezioni di risposta più specifiche per ciascun argomento.

Detto questo, ecco un elenco di quali sono le mie opinioni su ciascun problema, che sarà seguito da un riepilogo più dettagliato di seguito:

Governo, politica estera, immigrazione, istruzione, sanità, povertà, tassazione, occupazione, alloggio, infrastruttura, ambiente, razza, correttezza politica, benessere degli animali, religione, aborto, crimine e punizione, guerra, tecnologia, controllo delle armi e politica monetaria.

Governo: i partiti politici dovrebbero essere vietati in modo da garantire che un gruppo di persone non sia in grado di accumulare troppo potere per se stessi. Ciò indurrebbe anche le persone a smettere di concentrarsi sulle differenze politiche e concentrarsi invece sulle questioni sociali più importanti. È inoltre necessario che vi sia una costituzione completamente scritta che sia scritta in modo chiaro da non lasciare alcuna reinterpretazione ai successivi politici da abusare, oltre a rendere permanente la costituzione in modo da non consentire l’abrogazione di vecchie leggi e / o la contraddizione di nuovi emendamenti le vecchie leggi. Questo è qualcosa che i paesi non sono riusciti a fare, e sembra che la legge costituzionale sembri insignificante, quando si suppone che una costituzione sia positiva e che duri almeno fino a quando il paese stesso lo fa.

Politica estera: il commercio economico con paesi stranieri dovrebbe essere limitato alle sole risorse che non sono disponibili nel territorio nazionale, oppure quando si commercia un prodotto specifico si genererebbero profitti nazionali molto più che non commerciare affatto. Mantenere la pace in tutto il mondo risolvendo i conflitti stranieri il più rapidamente possibile significa anche che ci sono meno potenziali minacce che altri paesi devono affrontare. Ciò ridurrebbe le possibilità che un paese diventi in seguito una superpotenza militare dominante con una spietatezza paragonabile a quella di Gengis Khan che emerge dalle steppe e scatena il caos quando avrebbe potuto facilmente essere evitato se altri paesi fossero intervenuti in anticipo.

Immigrazione: per la maggior parte, gli immigrati dovrebbero entrare legalmente nel Paese, specialmente durante i periodi di crisi economica e / o conflitti nel Paese ospitante. Se un immigrato afferma di essere un rifugiato, dovrebbe essere inviato a vivere in una parte remota del paese in cui ha gli stessi diritti di un comune cittadino, ma non sarà nemmeno in grado di confondersi con la popolazione fino a quando non gli viene dato permesso di farlo. L’obiettivo del governo, tuttavia, dovrebbe essere quello di risolvere le questioni straniere relative ai rifugiati al fine di incoraggiarli a tornare, piuttosto che tenerli indefinitamente nel paese di qualcun altro. Sono anche disposto a scommettere che un numero maggiore di “rifugiati” preferirebbe anche tornare a casa, una volta risolte le ragioni della loro fuga. I nostri governi dovrebbero usare questo approccio, invece.

Istruzione: l’ educazione formale, per la maggior parte, non funziona. Costringe le persone a trovarsi in un ambiente che potrebbe danneggiare la loro intera vita. I sindacati rendono l’istruzione formale più costosa e consentono anche abusi dilaganti da parte di insegnanti e personale. Crea stress inutili per gli studenti e che lo stress potrebbe trasformarsi in suicidio o addirittura in una sparatoria a scuola. Invece, in un’era in cui internet, le biblioteche e le librerie sono più prontamente disponibili che mai, dobbiamo consentire agli studenti di auto-educarsi come facevano le persone ai vecchi tempi. Il nostro governo non dovrebbe pagare per i titoli universitari. Piuttosto, il governo deve pagare per l’effettiva creazione di posti di lavoro. L’unica volta che potrebbe avere senso pagare per l’educazione è quando un certo corso specializzato non può essere padroneggiato semplicemente leggendo un libro; la chirurgia è un esempio che mi viene in mente. Se il nostro governo porrà maggiormente l’accento sulla creazione di una forza lavoro migliore, il debito degli studenti e la violenza scolastica precipiterebbero e risparmieremmo molto sulle tasse e di conseguenza genereremmo più produttività fisica.

Assistenza sanitaria: l’assistenza sanitaria pubblica dovrebbe esistere solo per i più poveri della società, insieme a casi eccezionali in cui l’assistenza sanitaria privata non è un’opzione pratica; come in casi di emergenza quando un paziente ha solo pochi minuti di vita e ha bisogno di cure immediate. Per il resto della popolazione, lo stato dovrebbe rendere più facile ricevere assistenza sanitaria privata. Un modo ovvio per risolvere questo problema è creare più professionisti medici. Come lo facciamo? Eliminare una laurea come requisito obbligatorio per la scuola di medicina è un modo per farlo. Ridurre le tasse e le normative sulle università private significherebbe anche che le tasse scolastiche diminuirebbero, poiché le università sarebbero in competizione e più persone potrebbero essere iscritte alla scuola di medicina a un prezzo più conveniente.

Sarebbe anche utile consentire agli aspiranti professionisti medici di guadagnare un po ‘di credito avanzato superando esami scritti attraverso la propria autoistruzione. Eliminare l’assicurazione medica come requisito per i medici significa che il mercato può prendersi cura di sé più facilmente, poiché i medici sarebbero in grado di competere con prezzi più bassi. Se si verifica un caso di negligenza, lo stato può gestirlo e risarcire un paziente senza che sia coinvolta un’assicurazione medica. Chiunque scelga di ricorrere all’assistenza sanitaria privata dovrebbe ricevere generose agevolazioni fiscali come ricompensa, poiché i soldi risparmiati dal non ricorrere all’assistenza sanitaria pubblica giustificherebbero più che ricompensare le persone con incentivi a non utilizzare affatto l’assistenza sanitaria pubblica, a meno che, se fatto come ultimo ricorrere.

Con un minor numero di persone che utilizzano il sistema sanitario pubblico, le linee di attesa sarebbero più brevi e il piano sanitario sarebbe in grado di servire meglio i margini più poveri della società con un budget realistico espandendo eventualmente i servizi sanitari pubblici per altri settori medici, tra cui: odontoiatria, chiropratico cura e psichiatria. Anche l’ammontare della tassazione destinata all’assistenza sanitaria pubblica diminuirebbe, dando la possibilità di spendere quei soldi per altri servizi che lo stato attualmente non può permettersi, o che possono essere tenuti nelle tasche dei poveri che potrebbero poi permettersi assistenza sanitaria privata in seguito lungo la strada.

Povertà: mentre la povertà è in genere misurata dalla quantità di reddito che qualcuno ha, non penso che dovrebbe essere il caso. Piuttosto, dovrebbe essere misurato in base al tenore di vita effettivo. Se qualcuno ha un tenore di vita abbastanza decente da possedere / ottenere ed essere in grado di fare tutte le cose fondamentali che il resto della società può: una dieta corretta, un’igiene adeguata, un riparo adeguato, servizi pubblici, trasporti e assistenza sanitaria ecc., Allora non lo sono in condizioni di povertà, anche se il loro reddito effettivo è pari a zero dollari.

Detto questo, lo stato sociale è anche costoso e inefficace nella lotta alla povertà. Assumere persone per creare un sistema burocratico al di fuori del sistema assistenziale complica il sistema molto di più che limitarsi a soddisfare i loro bisogni fisici. Ridurre o esonerare del tutto le tasse dalle società di costruzione di case disposte a costruire alcuni condomini o case a basso costo è sia un approccio più economico e molto più semplicistico per risolvere i senzatetto che per dare alla gente denaro e sperare che le circostanze finanziarie non li facciano sfrattare. Per non parlare del fatto che, se le unità sono ben curate, appartamenti per single e giovani famiglie e case popolari per famiglie più mature e / o gruppi più grandi di persone che vivono insieme possono garantire che molte più generazioni di persone possano vivere nello stesso edificio . Al contrario, non vi è alcuna garanzia su come verranno spesi i soldi e il valore di un dollaro cambia molto più frequentemente di quanto farebbe il valore di un posto decente da chiamare casa.

Tassazione: nel tempo, le tasse dovrebbero essere eliminate dai singoli redditi. Vorrei innanzitutto eliminare le tasse ogni volta che provi ad acquistare qualcosa in un negozio. L’aggiunta di tale costo aggiuntivo ha quasi sicuramente un impatto negativo sul mercato, poiché le persone saranno in grado di acquistare molti meno prodotti se devono pagare un’imposta sulle vendite del 13-15% per ogni dollaro che spendono. Anche pochi dollari qua e là durante l’anno possono fare la differenza se un dipendente o un’intera azienda (in particolare uno che è già in debito) sarà sul mercato entro l’anno prossimo.

Se troppe persone diventano disoccupate di conseguenza, ci saranno più da pagare in tasse e le aziende che resteranno avranno una quota maggiore del mercato e creeranno un sistema di monopolio, costando ai consumatori ancora più denaro di prima e probabilmente creando ancora più fallimenti e disoccupazione. Invece, le tasse dovrebbero essere, nella migliore delle ipotesi, limitate solo alle imposte sulle società durante il tempo di pace, e anche allora, il ruolo del governo nella gestione diretta delle entrate dalle tasse dovrebbe essere molto minimo e dovrebbe essere usato solo per necessità fondamentali, o come investimento per generare un surplus.

Occupazione: è meglio che il governo si concentri su lavori a basso reddito che su inutili titoli universitari che non garantiscono nemmeno un lavoro dopo la laurea. Naturalmente, creare posti di lavoro più significativi è ancora meglio. Sostituire le tasse scolastiche con borse di studio o assumere dipendenti è un buon modo per creare più competizione e motivazione per la forza lavoro.

Il salario minimo dovrebbe essere eliminato del tutto una volta che l’economia inizia a riprendersi e le esigenze anche dei più poveri sono prese in considerazione nella misura in cui non cadono in rovina finanziaria, attraverso una politica di creazione di prodotti fisici reali a loro volta per agevolazioni fiscali a cui gli individui a basso reddito possono accedere per i propri scopi. Il governo non dovrebbe regolamentare le ore in cui un negozio rimane aperto, né dovrebbe dire al datore di lavoro quanto pagare i propri dipendenti, o che i loro dipendenti accettino solo un determinato salario attraverso le leggi sul salario minimo. Anche se il salario minimo fosse aumentato, tutto ciò significherebbe che tutto il resto diventerebbe più costoso e l’inflazione e la disoccupazione aumenterebbero. Che cosa risolve a questo punto, se non quello di ripetere il ciclo di povertà, inflazione e disoccupazione di alto livello?

Piuttosto, la priorità del governo dovrebbe essere nella creazione di posti di lavoro in modo che ci siano così tanti posti di lavoro disponibili che i datori di lavoro, e non i dipendenti, sarebbero in competizione per colmare il posto vacante. Quando la disoccupazione è alta, i datori di lavoro offrono ai loro dipendenti meno, perché sanno di poter trovare un’altra persona disperata e disoccupata, se il loro dipendente non ama le condizioni del suo lavoro. La stimolazione della crescita dell’occupazione attraverso sovvenzioni alle imprese e un piano di risparmio migliore è la vera risposta alla soluzione della crisi della disoccupazione.

Ci sarebbero anche meno persone che vanno all’università e accumulano il debito degli studenti in primo luogo se le creazioni di lavoro diventassero l’obiettivo principale della crescita. Gli studenti che andranno troverebbero che i loro prezzi delle tasse diminuiranno man mano che si apriranno più università e saranno costretti a competere per gli studenti. Senza che il governo paghi per le tasse scolastiche, gli studenti non pagherebbero così tanto, poiché le università saprebbero che non possono permettersi il costo attuale senza l’assistenza del governo. Le tasse diminuirebbero e, come l’assistenza sanitaria, potrebbero essere spese per questioni più giustificabili.

Alloggio: le case devono smettere di essere trattate come una sorta di piano di investimenti. In molte culture, le case sono economiche da acquistare perché il valore di queste case o rimane lo stesso o addirittura diminuisce col passare del tempo. (Paesi come il Giappone ne sono un esempio.) L’ovest ha costruito troppo sull’idea che le case debbano essere considerate come il principale fattore determinante dell’economia, quando la produzione fisica e non qualcosa che è già stato creato e viene semplicemente tramandato, è la vera misura della ricchezza finanziaria di un paese. Se il governo smettesse di propagare le case come un vero investimento a lungo termine nello stesso modo in cui lo fanno attualmente con i diplomi e i titoli universitari, i prezzi delle case tornerebbero a terra e una parte maggiore della popolazione sarebbe in grado di permettersi un decente casa / appartamento di lusso / condominio.

A proposito di convenienza: mentre è impossibile in un libero mercato garantire che tutti possano possedere una casa tradizionale in ogni momento, è molto possibile creare un flusso costante di unità abitative disponibili. Negli ultimi anni, ci sono stati meno appartamenti in fase di creazione, poiché molti condomini vengono ora demoliti e sostituiti con case o vengono convertiti in condomini. Questo esclude molti giovani che cercano di stabilirsi, insieme a quelli con redditi più bassi. In un momento in cui le case stanno diventando più costose e al di fuori della fascia di prezzo per la maggior parte delle persone, anche la disponibilità di unità abitative sta rapidamente diminuendo.

Questa tendenza può essere invertita avendo società immobiliari o altre società specializzate nella costruzione di case per creare abbastanza unità abitative che chiunque abbia bisogno di una residenza sarebbe in grado di ottenerne una semplicemente chiedendole a un servizio pubblico senza indugio o in attesa di linee. I rifugi per senzatetto sarebbero poi diventati un ricordo del passato, con alcuni forse trasformati in musei per mostrare alle generazioni future come avrebbero avuto meglio delle persone a basso reddito della nostra era, offrendo effettivamente un appartamento sicuro, igienico e spazioso, piuttosto che un rifugio per senzatetto come residenza a basso reddito.

Infrastruttura: autobus e treni sono diventati un modo affidabile per spostarsi in città, e per molte persone è l’unico tipo di trasporto su cui possono ragionevolmente fare affidamento, in base al loro reddito. Se autobus e treni diventassero liberi, d’altra parte, accadrebbero diverse cose benefiche: ci sarebbero meno veicoli sulla strada; gli incidenti automobilistici sarebbero caduti; le strade avrebbero bisogno di meno riparazioni nel tempo; la domanda di nuove strade diminuirebbe; non sarebbe necessario assumere persone per acquistare i biglietti; nessuna necessità di assumere la polizia per ispezionare i biglietti; le persone sarebbero in grado di camminare su un autobus o treno senza la necessità di cercare nelle loro tasche; più persone andrebbero in luoghi diversi e dare alle imprese maggiori entrate; e il denaro risparmiato significherebbe essere in grado di creare più autobus e treni migliorando contemporaneamente la qualità del trasporto. Oh, e risparmieremmo anche sul gas e sul petrolio e pagheremmo molto meno danni ambientali. Non ci sarebbero perdenti in quella situazione. Gli unici perdenti che si possono trovare sono quelli che usano i mezzi di trasporto (o le strade, per quella materia) sotto il sistema a ritroso che attualmente abbiamo.

Ambiente: la deforestazione deve essere fortemente curva se non completamente eliminata. I rifiuti, così come qualsiasi altro problema ambientale pericoloso, dovrebbero essere presi molto più seriamente di quanto non lo siano attualmente. Le aziende impegnate in pratiche pericolose per l’ambiente dovrebbero essere tassate come una forma di scoraggiamento, specialmente quando sono disponibili alternative più pratiche. I veicoli elettrici / solari dovrebbero essere promossi rispetto ai tradizionali veicoli a gas / petrolio del mondo di oggi.

Razza: discriminare i bianchi non è diverso da discriminare qualsiasi altra razza, non importa quanto i radicali di sinistra potrebbero tentare di convincere se stessi e persuadere gli altri. Avere una minore possibilità di essere accettato in un istituto superiore di “educazione” o di essere chiamato a pagare più tasse a causa dell’essere bianco causerà più guerre di razza a lungo termine, una volta che & * $ # colpisce il fan. Tuttavia, ho la sensazione che sia esattamente quello che alcune persone vogliono, ed è anche per questo che le aree in cui esistono più leggi sulla correttezza politica hanno anche i più alti tassi di criminalità “odio”.

Correttezza politica: la correttezza politica è andata troppo lontano con le sue leggi sul linguaggio “dell’odio” e persino facendo causa a panifici per non aver preparato torte nuziali gay. Anche le politiche sul razzismo inverso sono piuttosto grossolane in quanto offrono un trattamento speciale a una razza rispetto a un’altra. Ironia della sorte, gli studi hanno dimostrato che, se non altro, questo tipo di correttezza politica in realtà causa più tensione razziale e violenza rispetto a quando tali politiche sono assenti. Anche se non penso che le persone dovrebbero deliberatamente fare di tutto per offendere le persone solo perché hanno il diritto legale (e morale) di farlo, penso che le persone in generale debbano crescere con una pelle più spessa e non perdere la loro ali politiche su di esso.

Benessere degli animali : gli animali dovrebbero avere gli stessi diritti di base di qualsiasi altro essere umano. Ciò includerebbe, ma non necessariamente si limiterà a: cacciare, consumare, torturare, abusare, trascurare, distruggere inutilmente i loro habitat e vietare di “dormire” animali randagi sani. L’assistenza agli animali domestici può essere fornita per le persone più povere, mentre quelle capaci di pagare le spese dovrebbe essere legalmente vietato trascurare consapevolmente i propri animali domestici a causa di inconvenienti.

Religione: i governi stessi dovrebbero essere laici in quanto non hanno affiliazioni religiose ufficiali; altrimenti, tendo ad essere abbastanza favorevole nei confronti della religione. Credo persino che, se le scuole pubbliche dovessero continuare a esistere, gli insegnanti dovrebbero essere autorizzati a discutere di religione e persino ad arrivare fino a offrire preghiere o qualche altra loro credenza religiosa in classe, a condizione che quest’ultima parte non sia obbligatoria per gli studenti a cui partecipare.

Aborto: l’ aborto non è diverso dall’infanticidio o da qualsiasi altra forma di omicidio premeditato. L’unica differenza è che la nostra era moderna lo perdona in gran parte, quindi raramente viene presa sul serio nelle discussioni politiche. Anche i politici più “conservatori” di questi tempi diranno qualcosa del tipo: “Non lo sostengo, ma non dirò agli altri di non farlo” come una tattica economica per conquistare il lato pro-vita cercando anche di eliminare qualsiasi reazione negativa da coloro che sono meno favorevoli alla loro posizione. Nell’antica Grecia, alcuni bambini venivano lasciati morire nei boschi o essere gettati in un fiume se fossero stati visti non abbastanza fisicamente in forma per soddisfare i criteri di un tipico combattente greco del periodo. A Roma, i padri potevano rinnegare i loro figli alla nascita e venderli in schiavitù se lo desideravano. Ciò rende uno dei due esempi menzionati meno spregevole, solo perché era visto come una cosa appropriata da fare allora? If someone really does get an abortion on more “humanitarian” grounds (birth defect, terminal illness etc.) or due to trauma, they can go and explain it to a judge, and the judge can decide on a case by case basis whether there can be any mitigating factors found.

Crime and Punishment: Mandatory-minimum sentences need to be abolished for all crimes. Incarceration should be abolished entirely, except as a short-term solution for violent offenders, or long-term when an offender is especially dangerous. Prisons should be remodeled to look something closer to that of a Scandinavian prison than an American prison, for the population that are considered not fit for alternative sentencing. The death penalty should be abolished altogether as a state punishment. Torture can only be permitted in exceptional cases when the person being tortured has vital information that will save lives and they refuse to comply. In that case, a medical expert must be present at all times in order to ensure that the torture is not excessive and does not result in long-term injuries and/or death. A lawyer must be present in the event a later lawsuit is filed.

Juvenile offenders under twenty should never be sentenced as adults. Those under thirteen should not be formerly sentenced at all, even in juvenile court, though juveniles under thirteen can still be detained for a period of time for violent felonies. The legally insane must be treated as such and be brought somewhere more suitable to their individual needs, rather than having an insanity plea be rejected for political reasons and be thrown in with the general population and be denied adequate resources. The law must be more flexible in order to prevent loopholes and endless court appeals over a technicality or interpretation of the law. They must also be looser in order for judges to decide an outcome on a case by case basis, rather than a one size fits all approach that mandatory-minimum sentences create. Offenders deemed not to be dangerous, even if initially considered to be as such, should be automatically released and be either pardoned or be given something else which does not restrict their physical freedom.

War: Wars are permissible in cases of foreign invasion; likelihood of foreign invasion; or in humanitarian situations when the long-term consequences of not going to war would be outweighed by the short-term consequences of doing so. Countries with nuclear weapons should be willing to sign the No First Use treaty, even though it is doubtful this treaty would be respected when the situation arises.

Countries such as the USA, China, India, Russia and Israel need to join the rest of the world by signing the Ottawa Treaty, which would prohibit the use of landmines for military purposes. Landmines should only exist for training purposes. Rather than building an arsenal of weapons of mass destruction, countries should instead be focused more on anti-missile defences, as well as building their cities to withstand a nuclear assault or any other kind of violent and illegal weapon. Terrorists should be given the same treatment as a regular prisoner of war until they have been formally convicted and sentenced; after which, they should be given a sentence based on the guidelines of my views on Crime and Punishment above.

Spies should be treated as a regular prisoner of war and not be criminally punished if the spy merely seeks military intelligence or scouting missions. Only acts such as sabotage or assassination should be taken as a criminal offence, and only if the spy acted on their own accord. If they were blackmailed into doing it by their superiors, then mitigating circumstances could be used, and the one doing the blackmail could be punished, instead.

Technology: Government grants should be given to aspiring inventors, researchers, engineers, businessmen, educators and scientists attempting to create a new product, or expand/improve on an older one. Throughout history, inventors had their ideas turned away for thousands of years before another inventor was finally able to get luck on their side and create an identical product of their own, likely slowing down human technological progress. Computers, televisions, submarines, radios, vehicles are all ideas which were thought about hundreds if not thousands of years ago only came to fruition through luck more than creativity.

Even Mozi, a Chinese philosopher and inventor during the Warring States Period of China nearly 2,500 years wrote down in precise detail how a modern camera could be assembled and created. Unfortunately for him, he did not have the money nor material at hand to actually create the product, and none of the upper-class Chinese citizens were willing to fund him for the project, as they were more occupied with the ongoing turmoil in their country at the time, and they did not see the need for spending money on a camera that may or may not work. (Later tests proved his ideas would indeed have worked.)

Therefore, I am not only in favour of reforming the Berne Convention to allow patents to expire quicker if it means coming up with a more advanced and efficient product sooner, but I also believe that using tax money in this sector over college diplomas and university degrees would become far more beneficial in the long-term.

Gun Control: Any weapon that is legal by international standards should be permitted with regular citizens, but only in the form of a private army. Citizens should not be allowed to walk around with automatic weapons in their hands any more than an off-duty police officer or soldier should. Hunting of animals should be outlawed (alongside fishing, even though guns are not used in the latter case). Gun owners should become better knowledgeable in the law regarding firearms as a requirement. They also should be trained to deal with dangerous situations without the need to even pull out their weapon, let alone, use it on someone or something. In the event that someone is shot, a gun owner should be trained in First Aid and CPR to keep a gunshot victim alive until paramedics arrive on scene and take over.

Monetary Policy: The mass printing of bills, as well as the gold standard, are both flawed. Ultimately, the best way to know someone’s true worth are the physical items they actually possess. In that sense, bartering is still the best way to run an economy, at least in theory. In practice, however, this would be more complicated, as there are too many different types of items which could be sold off, and people might start accusing one another of scamming them out of a fair trade.

Rather, the best solution is to use currency, but the currency’s inflation needs to be controlled by producing actual wealth that can be seen in real life, and not on paper or on an electronic computer. The gold standard would not work in the end, because countries with less gold are going to refuse to abide by it on an international level, and people are not going to buy gold in cases of true economic collapse, since a piece of gold is not edible.

Someone with food in such a scenario as some doomsday people predict are going to be more likely to trade their food directly to someone that has something of actual worth: clothes, shelter, utilities, water, or some other food which they are lacking yet desire to have. Losing their meal for gold, when they are not even guaranteed that anyone else would be willing to accept it is not going to be seen as a good deal for most people, and they will simply turn away pieces of metal that do nothing for their survival.

As you can see from my credential, I most closely align with Libertarian values.


Economically, I am slightly towards the right. I prefer a free market, limited restrictions, and open trade.

I believe that open trade makes society better, and I also believe that everyone can contribute something to society.

Moving forward in technology, especially with robotics, I am not really sure what my views will develop into. Personally, I’ll be pretty well off, as I plan to major in electrical engineering and minor in either software or computer engineering, which are both lucrative and human fields.

I previously believed that the rise of robotics would be good for capitalism, as more people would be able to contribute to society in ways that aren’t necessary to society, but greatly benefit it, such as the arts. Recently, however (last night, actually), I read one of Dave Consiglio’s published answers on universal basic income and also looked into Elon Musk’s opinion of it, and the two of them may be starting to sway me.


Socially, I’m very left and down.

I believe that the government should not regulate anything that has no bearing on others. This includes sexuality, gender, bathrooms used, how you conduct your sex life, appearance, religion, how you choose to protect yourself, who you choose to associate with, what drugs you choose to indulge in (as long as it puts nobody else in harms way), who you choose to serve in business, and countless other things.

You may be surprised at that one: I don’t think people should be required to serve others.

If I’m getting married to a man, an independent, non-government company can refuse to make me a cake. Va bene. You have your beliefs, I respect that.

This will balance out though: the company will lose business from those who disagree. If this is a risk a business is willing to take, so be it.

I also do believe that people have a right to healthcare and treatment, while I maintain the idea that those who can afford it should have access to better treatment.

Money is important to doctors, just as it is to everyone else.


So those are my primary political ideals. I have more, but I’m not going into great detail, as I’m not campaigning for president. Well, yet, that is. With the lousy man in office now, I feel I’ve got a shot!

Grazie per la A2A.

I am a capitalist. I believe in private ownership. I believe in rule of law. I believe in free trade, not what is currently called free trade, but real free trade where there are no restrictions on how business can be done in one country verses another. I think what is currently called free trade is a disaster.

I also am a pragmatist. I believe most people, left to their own devices, would choose laziness over personal industry. I also believe a few people would choose theft over personal industry, harm over tolerance for differences.

I have known truly evil people, people who committed murder with little to gain, and full awareness of what they were doing. As such I believe that people need to be held responsible, and not treated as if the victimizers are themselves victims. I’m repellent both of victim blaming and of criminal excusing. I grew up poor, and know full well that poverty doesn’t breed crime. But crime does breed poverty as crime makes a mockery of industry and earned success.

I believe that individual transactions add up. I believe that people are either net producers or net consumers or worse, net destroyers, and that net consumers and destroyers are unsustainable over the long term.

I believe the founding fathers of the United States were an amazingly knowledgeable and intelligent group of people. I think they were astonishing prescient when they set up the balance of powers between the different groups, judicial, legislative and executive.

Their nuanced understanding was amazing, giving separate houses of the legislature, one based on population, to write the laws of spending, and one based on state boundaries to keep the rural from being overburdened by the urban. The concept of trial by jury is astonishingly amazing in that it leaves the last decision of government power over people in the hands of people.

Politically I believe strongly in personal responsibility. The phrase, “Who has authority over my body?” rings hollow when it is used by people who made decisions with their body in the months prior that set up the moral dilemma that they face today.

I tend to believe that wealth comes from the free exchange between honest and knowledgeable individuals, each of them seeking their own area of economic excellence.

I don’t think you can separate wealth creation from politics, and be successful. I think wealth creation should be the driving force of politics, not wealth distribution. Many of the best sounding fallacies (in my mind) of political discourse sound great when the focus is on wealth distribution, but sound horrible when the focus turns to wealth creation.

I’ve recently become very enamored of r/K selection theory when applied to politics. It seems to me that the ebb and flow of civilizations is well established. Civilization is rare and relatively new (evolutionarily speaking) on the human scene. The whole idea of people working together for a common goal, or the common good is a new one. How to accomplish that successfully to the greatest good of the most people (rather than just the greatest good of the most powerful people) is a new discourse.

I think there’s almost nothing happening today that is unexpected given my thinking above. All of the problems in health care can be predicted simply by noting that the current systems do not involve free exchanges between engaged and informed people, but are instead the product of several unexpected layers with bad incentives built into the structure.

I have recently become very enamored of Trump’s presidential campaign, after first dismissing him, as most did, as a mere narcissist looking for attention. He seems to me to be in the cross hairs of the most well positioned thieves in history. It is hard for me to understand why people so willingly turn their factual knowledge over to media gate keepers.

Right now I see incredibly dangerous trends, trends that if left unchecked will doom civilization over the next 30 years.

  1. Western Civilization is falling into the guilt trap of being guilty of their own success. They are bending over backwards to apologize for being successful, and as a result to turn capitalism into a bad word, rather than what it should be, the philosophy that has given the world more prosperity than it has ever known.
  2. Media is falling into the trap of taking the easy road to high sales. Basically all the media forms seem to be telling people what they already want to hear. The direction is now to entertain rather than inform. The net of that is a smaller and smaller percentage of people who understand even the simplest of economics, such as what fiat currency is, what nation states are, what companies are for.
  3. The education system has turned into a great big virtue signaling engine in which the appearance of virtue has replaced any understanding of the world as being the key component. Chief among these is the new redefinition of words such that they lose their ability to make sense. Racism now only applies to minorities. Sexism now means being mean to any woman at any time. Hate speech now means saying anything that someone could take offense to, even if that thing is entirely truthful and factual.

In short, I think society is doomed. We are trying our best to destroy ourselves.

It’s going to unfold simply enough. Probably the archetype of the unfolding is the Mizzou protests. The very people who were so anxious to virtue signal were the people eaten alive by the results.

Right now the powerful live this double standard. Walled off from poverty, they are willing to continue a process that increases poverty, thereby lowering their labor costs and increasing their profits. This works for a while. It eventually collapses of it’s own weight.

I used to think the West was in a temporary decline as open borders helped the rest of the world catch up to the West’s standard of living. The problem with that thinking is that it depends on the rest of the world understanding the nature of prosperity as the result of free honest exchange. The rest of the world didn’t get that message, and so their prosperity is stalling. Meantime the West worked so hard to cripple itself that it seems incapable of recovery.

In the USA, with interest rates at an all time low, people still can’t buy houses. With corporate retained earnings at an all time high, companies still can’t find places to invest. With a relative peace time, and with little infrastructure work, the US is still running a 300 dollar per month per person deficit, new debt above and beyond revenue.

The China and India miracle growth years were not fueled by their domestic market. They will struggle mightily when the West collapses. I don’t know if the West will collapse, but is sure is trying hard to.

Blacks are being told by the first black president, not to take pride in their success, but to just consider themselves lucky. Women are being told to take whatever courses they want, that even if they aren’t taking anything of actual productive value they should still get paid the same as a man taking engineering or business, that if they aren’t getting paid well for their gender studies degree that only sexism is to blame.

White people are being told to stop talking. They are being taught that all of their gains in life were off the backs of others, that they produced nothing but through slavery.

Business owners who employ middle class people, people without high tech abilities, are being told that America doesn’t want their kind of business.

Business owners with high tech businesses are being told to seek their labor from India and to go to the cheapest place they can find.

Military people are being told that they are to go anywhere in the world and to engage only if shot at first, and to use only such force as is directed against the attacker, totally without regard for their own life and safety.

Policemen and blacks are being told that blacks can resist arrest with impunity, that no level of resisting arrest matters. Black Lives Matter are telling black communities that the victims of crime don’t matter, only the victims of policemen matter, and that they matter regardless of their level of resistance or danger to the populace at large.

At the center of it all is this vast virtue signaling community that thinks it’s doing well by people to make them feel good about themselves regardless of the ongoing trends that result from these spins on reality.

So politically I expect that I’ve lived through the worlds high point, and will now watch it decline.

I am a right-wing libertarian, specifically a minarchist who believes in a night-watchman state.

Night-watchman state – Wikipedia

As you can see, I believe that the government should be limited to military, police, and courts. Every other service would be provided by the free market.

I’ll definitely trigger some people with my wall of text below.

Well, here goes.

Economia:

I believe in a true free market free from any government intervention. Competition in the various markets such as gas, water, technology, etc. will lower costs and increase quality. The consumers will be the ones that truly “run” the market. They will decide values of products (supply and demand) and which businesses they want to support and which they do not. Coercive monopolies cannot arise due to the check on the market by the people and other corporations in that market. The main point is that privatized industry does the job better than government bureaucrats do.

Additionally, we must abolish the minimum wage law. Before the mob lynches me, here me out. A minimum wage sets a baseline for labor. Let’s say the minimum wage is $10. Workers who are not producing enough labor to compensate for $10/hr is not beneficial to the company, thus they either lay the worker off or compensating by increasing prices (known as cost-push inflation). Increasing the minimum wage will price lower skilled workers out of the market while companies will have to increase prices to compensate. By having no minimum wage, the effort a person puts in to support the company will be relevant to how much they get paid. If a person is lazy, their work will reflect that and they should get paid less. If a person is hardworking and provides a lot for that company, they should be paid more. Lower skilled workers will still have a paycheck however. It is better than having no pay due to a minimum wage.

Abolish the Federal Reserve. They are the ones who have single-handedly caused our national debt to shoot up 5000 times, and our value of the dollar to decrease 95% since the Fed’s founding in 1913. With our massive spending, our government uses more money than it has. They say “oh wow let’s go print more money!” Do they not see what happened to Zimbabwe, or Hungary after WWII. One US dollar in 2015 would equal 35,000,000,000,000,000 dollars in Zimbabwe. The Fed is also responsible for creating fake booms that eventually lead to a massive bust (ex. the Great Depression). They also subsidize big financial companies such as Bank of America, Merrill Lynch, and Morgan Stanley, which further makes our markets less free. The Fed is the safety net for all the big banks that keep them up. If a bank makes a risky move and fails, the Fed will prop them up again, thus the burden falls on the general populace to cover the costs.

Tasse più basse. By lowering taxes, businesses have more money to work with, growing the economy. Private entities use money more effectively than the government does. Without a safety net from the government, this is assured. High taxes also discourage work and investment, as the worker does not make as much money as they could. Lowering taxes incentives more work since the workers are getting paid more, in turn leading to more economic growth due to more money supply. Cutting taxes would go along with abolishing the NSA and the Fed, and cutting spending from areas such as the military; therefore, not as much money is needed for the government to operate. Additionally, one of the checks on government power is low taxes. As the revenue for the government grows, the more power they get over the market and the people themselves.

Social Issues (gay marriage, abortion, drugs):

My view on such issues can be summed up in three words: I. Don’t. Care. If a person is not infringing on another person’s rights/property/life, then why should they be denounced and criminalized for it? The individual must be free to do what they want to themselves as long as their actions do not harm others; in which case legal action is justified. I don’t care if you’re a particular religion, I don’t care if you’re LGBT, I don’t care if you smoke weed. The government should not care either, and they should not be the ones to enact laws judging ethics.

Formazione scolastica:

Education should be left to the free market. Schools will want to make money, as they are a business. By appealing to families by lowering costs and providing good quality education, they can make money, and the students can gain knowledge better than they would’ve with a centralized government curriculum. Each school should be free to implement their own curriculum. If one system fails or the people don’t approve, they will simply go to another school or enact change in that school. Our current standardized curriculum put forth by the government is a total failure. Students are also told that the only path to success is to join the rat race: go to a good college by getting good grades in our broken system, get a good job, grow a family, live happily ever after. This mindset does not allow for innovation, nor does it promote individuality, especially the limited freedom in class choices. High school students who are set on becoming a mechanical engineer should not be forced to learn advanced biology. They should be free to take tech and engineering classes in place of useless courses and pursue their passion. A student in high school who is dedicated to becoming an artist, poet, writer, etc. should not be forced to learn advanced calculus. They should be free to take literature and fine arts courses in place of that. That’s why vocational schools exist. I’m not saying they should never be exposed to different aspects of education; a solid introduction course will do. This is not so much a problem at lower grade levels as it is in high school. In high school many kids are set on being in a certain profession, and even those who aren’t should still be able to experiment in various areas. Our current system does not promote kids succeeding in their desired fields but instead piling up advanced courses in every area which overwhelms the student.

College is overrated. Yes, college helps many people to expand their education and to learn more. But some people simply are not cut out for college or do not want to. In today’s society, one cannot get a well-paying job without a college degree. Sometimes the required degree isn’t even relevant to the field. Also, there are the dreaded tuition costs. Government intrusion into education has drastically increased the cost of college (see more on the Economy section). Another reason is lost real-world experience. Students in college are not yet fully exposed to the real world as an adult. While a college student is racking up debt, a worker that did not attend college is not. The earlier one gets exposed to the demands and realities of life, the better off they are. One can also learn without college. We live in a technology filled world. You can Google anything online now. There are online colleges. Most information that is taught in a college setting can be found online.

Note that I am not against people going to college. It can be a time of self-discovery, learning, experiences, and growth. However it can also be a time also that was better spent in the workforce and gaining life experience.

Immigrazione:

We first need to abolish the welfare state. Immigrants are living off welfare which is a burden to the taxpayer. This will free up a burden on already existing citizens as well as incentivize work for new immigrants, creating jobs and boosting our economy. Additionally, end the War on Drugs, as this will abolish the reason for cartels and drug gangs to exist. This will drastically decrease the amount of criminals coming in. I believe in semi-open borders that allow people in, but the government must vet these individuals for a set amount of time (suggested a few months). The reason why we have so many illegals is because our current system shuns immigrants and makes it hard for people to become naturalized citizens. The system proposed above will allow more true refugees fleeing war and poverty to come in to our country.

National Security:

I am firmly against any national surveillance of any kind. It does more harm than good. The Patriot Act especially infringes on our rights. We do not have privacy anymore, nor do we have the “right of the people to be secure in their persons, houses, papers, and effects, against unreasonable searches and seizures.” The NSA has expanded their surveillance network internationally by installing backdoors in major overseas companies and spying on major meetings from groups such as the UN and the EU. The Patriot Act also allows for indefinite detention. Basically, indefinite detention allows for an individual to be well, indefinitely detained (hence the name), without trial or notice.

Our government has repeatedly claimed that they are doing it for the “good of our nation” and to stop terrorism, but in reality the NSA spying program has only stopped a handful. No major case close to the scale of the Las Vegas shooting or 9/11 has been stopped, admits CIA director John Brennan. In the past before 9/11, the biggest terrorist attack was the Oklahoma City bombing. There have been a number of cases where traditional crime-stopping methods such as anonymous tips and overall awareness of peoples’ surroundings stopped potential threats. Many people will also assert that “if you have nothing to hide, you have nothing to fear.” This is a logical fallacy. Whether or not you have “nothing” to hide should not be a question. You have nothing to hide until someone, such as the government, decides you DO have something to hide. Also, this mindset implies that one should live one’s life as inconspicuously as possible to avoid suspicion by authorities. This is exactly what the government wants you to think! By having this conformist mindset, the government can do what they want to you, they can expand their powers over you and call it “progress and national security.” Have you ever read the books 1984 or Fahrenheit 451? Si. That’s what will happen if we all accept what our government does. Do you REALLY think that our government is 100% perfect? That what they do all the time is for the benefit of the people? People, when put in a position of power, will seek to expand that power over their subjects. It’s human nature. Believing in our government is equivalent to believing that when the government says gravity doesn’t exist, it doesn’t.

Militare:

I believe that we should not be the world police. Send our troops home from overseas. Our pointless wars are not for “spreading freedom and democracy.” Like I said in the paragraph above, governments in power seek to expand their power, especially over other countries. We go to the Middle East partially, yes, we want to fight terrorism. But the war there has cost us thousands of soldiers and for what? So-called democracy? Even most of the local people do not want us there. I believe that we should not attack unless provoked first. Otherwise, politicians and the elites of America will use the wars to their own advantage, to support our country at the expense of another. Politicians will use wars to propel their agendas just like they’ve always done with mass shootings. Cut military spending and focus our military on the defense of our own country.

If you took the time to read this whole post, then congrats to you.

I am an Independent voter. I tend to vote for Democrats in District races, and Republicans for US House and Senate. But over the last ten years I’ve lost faith in our political system. I am scared. I’m 54 with menial skills and my husband is 74, on Social Security, we live on $1200 a month (USD)and government assistance. My hubby had a TIA stroke last September. What happens to me after my husband passes on? Non lo so. I have no close relatives still alive. That is why I became a Prepper. I’m sure there are thousands of women in the US through out the country facing a bleak future as senior citizens. Other than a few vague rants about “saving” Social Security, neither Clinton or Trump ( or the third party candidates) seem to acknowledge folks like myself exist. I tried going back into Hospital dietary, I’ve been turned down. So my hubby and I are on a waiting list for an assisted living apartment, which is located in Northern Michigan. Does my answer sound confusing? Well that’s because I’m terribly confused myself.

I will put hand for Paul Moya for Congress. He is leader who FIND A BETTER WAY FORWARD . This is because of his Character .

Characteristics of Paul Moya for Congress

fair and objective

moving above himself and serving the society

not seeking fame and attention

not into hiding the truth for the sake of looking good

focused on specific, achievable, and measurable goals and demands outcomes

Encourages people to be accountable for their actions

honest even if it does not get approval

Thinks globally and acts locally

Has a curious mind

and much more….

This is the reason why i choose Paul Moya for Congress.

We should help small businesses start up if they need the help but don’t make the small business dependent on the government

The government should be restricted is some areas but in other areas such as healthcare and education a big government is good

The right to bear arms is important for many things such as hunting, self defense (against people or animals), and just recreation

We should reapeal any law that limits the freedom of speech, including hate speech laws

The only time some one should be penalized for speech is if it results in harm of a group or person

The government needs to be pro business but with some regulations that make them too big, so if they fail our economy does not tank

We need to embark on more infrastructure projects to help the state of our cities and roads , and they have proven to improve the economy and produce jobs, which is a hot button issue now

We should raise tariffs and taxes on US based companies that have most of their factories overseas ,and with that it will make it cheaper to have you factories in the US and then make them hire american citizens and legal immigrants

The border needs to be tightly secured

There should be an amnesty for illegal immigrants on these stipulations , they must hold or be trying to find a career and if they do not have the job the government will find them one, you must be here for 5 years or longer, anyone in you family that is state side must not have a criminal record

North America should unite into a federation and each state, territory , and province will have equal power in senate with population being a factor in the house of reps

The government should pay the Unemployed while they find a job for a year if they do not find a job the government should stop paying for them, and if they get fired within the course of three months are no longer entitled to government assistance as long as they are able bodied

Pro life

When you are on welfare and the government will pay up to 3 kids

I definitely have distinctly liberal views:

  • I believe in increased gun control
  • I’m open to the legalization of marijuana for medical and even (in certain circumstances) recreational usage
  • I’m pro-choice
  • I support LGBTQ+ rights
  • I’m against increasing military spending; I think we have too much money pooled into the military industrial complex
  • I believe in maintaining policies that would support those impoverished or unable to attain jobs
  • Generally, I’m of the philosophy that not everyone has the means to make it on their own, and thus we should do what we can to help those who are unable to help themselves
  • I agree with the scientific consensus on climate change, and I believe in the implementation of policies to prevent/delay global warming

Just a few of the issues covered. It seems that based on my views, I would probably be classified as a center-left social moderate .

More Interesting

Come si giustificherebbe una tecnocrazia?

I paesi del primo mondo hanno l'obbligo morale di accogliere i rifugiati?

Quanto è comune che le persone che raccolgono un'ideologia radicale diventino relativamente apatiche nei suoi anni, anche se non cambiano in un'altra ideologia?

Perché dovrei fare qualcosa invece di niente?

Quali sono i punti positivi di Narendra Modi che possono dimostrare di essere un buon Primo Ministro?

Quali sono alcune delle cose che vorresti che tutti sapessero?

Come incoraggiare le persone a partecipare al processo politico

Una società capitalistica è destinata a diventare socialista?

Qual è la differenza tra una forte organizzazione governativa che interrompe la pubblicazione di determinate storie e i militanti che uccidono i giornalisti?

Perché le persone meno istruite sono sempre così enfaticamente sicure delle loro prospettive, fatti dichiarati e opinioni, in contrasto con le più istruite?

Il mondo funzionerebbe meglio se avesse solo un enorme stato, la Repubblica della Terra?

Sono le questioni dei cittadini sovrani, il cliente ha sempre ragione e punta per un buon servizio correlato?

Quali opzioni sono disponibili quando si crea un nuovo sistema di governo?

Come ti senti quando sei deluso dalle tue convinzioni più strette? Quando il tuo mito personale viene infranto?

Di tutti i vari gruppi di persone che sono mai esistiti sulla terra, quale gruppo ha dimostrato meglio il proprio impegno a pensare alle generazioni future nel processo decisionale quotidiano, e come hanno fatto?